rss

Pensione di vecchiaia

Assicurati con prima contribuzione anteriore al 1 gennaio 1996


 
L’età richiesta nel 2012 per il pensionamento di vecchiaia delle lavoratrici dipendenti del settore privato é fissata a 62 anni ed  aumenterà di 18 mesi ogni 2 anni  per arrivare a 66 anni a partire dal 1° gennaio 2018.
Per le lavoratrici autonome e per quelle iscritte alla gestione separata, invece, nel 2012 l’età per il pensionamento di vecchiaia é fissata a 63 anni e 6 mesi ed aumenterà di un anno nel 2014, di un ulteriore anno nel 2016 ed infine di altri 6 mesi nel 2018, per arrivare a 66 anni.   
Da gennaio 2013  l'età richiesta per andare in pensione verrà incrementata per effetto
dell'aumento della speranza di vita.


Tab. 1 - Pensione di vecchiaia - Lavoratrici del settore privato e lavoratrici autonome


Le lavoratrici dipendenti del settore privato potranno andare in pensione con almeno 64 anni di età se entro il 31 dicembre 2012 avranno un’anzianità contributiva non inferiore a 20 anni e almeno 60 anni di età.
La pensione decorre dal mese successivo alla maturazione dei requisiti anagrafici e contributivi.

Per le lavoratrici ed i lavoratori dipendenti del settore pubblico, per i lavoratori dipendenti del settore privato e i lavoratori autonomi l’età per il pensionamento di vecchiaia viene fissata, a decorrere dal 1° gennaio  2012, a  66 anni.  Anche per essi opererà, dal 1 gennaio 2013, l'incremento per l'aumento della speranza di vita.


Tab. 2 - Pensione di vecchiaia per le lavoratrici e i lavoratori dipendenti del settore pubblico , i dipendenti del settore privato e per i lavoratori autonomi


La pensione decorre dal mese successivo alla maturazione dei requisiti anagrafici e contributivi.


Dal 1° gennaio 2012 al personale della scuola e dell’Afam sono richiesti almeno 66 anni di età ed almeno 20 anni di anzianità contributiva per poter andare in pensione; la pensione decorrerà dall' inizio  dell'anno scolastico o accademico in cui si maturano i requisiti .
La tabella 3 indica i nuovi requisiti di età compreso l'incremento dovuto all'aumento della speranza di vita.


Tab. 3 - Pensione di vecchiaia per il personale della scuola e dell'alta formazione artistica e musicale



Assicurati con primo contributo successivo al 31 dicembre 1995


Ai lavoratori e alle lavoratrici con primo accredito contributivo successivo al 1° gennaio 1996  é richiesta un'anzianità contributiva minima di 20 anni.
Essi potranno andare in pensione prima di aver compiuto 70 anni solo se l’importo della pensione maturata non é inferiore ad un  valore determinato ( “soglia”), pari a  1,5 volte l’importo dell’assegno sociale.
La tabella 4  riporta i requisiti e le condizioni per il pensionamento dei lavoratori dipendenti del settore privato, dei lavoratori autonomi , dei parasubordinati e delle lavoratrici e lavoratori dipendenti del settore pubblico.


Tab. 4 - Pensione dei lavoratori dipendenti  del settore privato, dei lavoratori autonomi, dei  parasubordinati,  delle lavoratrici e dei lavoratori  del settore pubblico


La tabella 5  riporta i requisiti di anzianità contributiva e di età anagrafica richiesti per l’accesso a pensione di vecchiaia delle lavoratrici dipendenti del settore privato.


Tab.5 - Lavoratrici dipendenti del settore privato - requisito contributivo
 


La tabella 6 riporta i requisiti di anzianità contributiva e di età anagrafica  richiesti per
l’accesso a pensione di vecchiaia delle lavoratrici autonome e parasubordinate.



Tab. 6 -  Lavoratrici autonome e parasubordinate - requisito contributivo


All’età di 70 anni per maturare il diritto alla pensione di vecchiaia sono richiesti  almeno 5 anni di anzianità contributiva effettiva, indipendentemente dall’importo di pensione maturato. 


La pensione decorre dal mese successivo alla maturazione dei requisiti anagrafici e contributivi