rss

Pensioni

A luglio in arrivo la quattordicesima


Con l’assegno di luglio, l’Inps pagherà una quattordicesima più pesante a quanti percepiscono pensioni basse, secondo i nuovi parametri disposti dalla legge di Bilancio 2017, che ha modificato l’articolo 5 della legge 127/2007, istitutiva della prestazione economica.

Pertanto, dal 2017, il nuovo importo della quattordicesima spetta in misura intera ai pensionati ultrasessantaquattrenni, il cui reddito annuo non superi una volta e mezzo il trattamento minimo annuo, pari a 9.786,86. Nel caso  in cui i redditi siano di importo superiore, ma comunque inferiore a quello risultante dalla somma di tale limite più la quattordicesima intera, il beneficio sarà corrisposto nella misura data dalla differenza tra tale limite e il reddito.

Gli importi della quattordicesima possono variare, per ex dipendenti o ex autonomi, da un minimo di 336 euro a un massimo di 655 euro, a seconda degli anni di contribuzione maturata.

Con il messaggio del 28 marzo scorso, l’Inps nel fornire le prime istruzioni per l’applicazione della norma, sottolinea che il pagamento della quattordicesima verrà erogato d’ufficio con la mensilità di luglio ai pensionati che hanno compiuto i 64 anni di età entro il 30 giugno, mentre per quelli che raggiungeranno tale soglia anagrafica successivamente, ma comunque entro l’anno, il beneficio sarà corrisposto con la mensilità di dicembre.