rss

immigrazione


Decreto flussi 2017 per 30.850 extracomunitari

Già dal 20 marzo prossimo, alle ore 9, potranno essere inviate le domande di nulla osta all’ingresso di lavoratori stranieri extracomunitari per lavoro non stagionale e autonomo, mentre dal 28 marzo, sempre alle ore 9, al via anche le richieste di nulla osta per lavoro stagionale. A stabilire le date è la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (n. 60 del 13 marzo) del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 13 febbraio scorso relativo alla programmazione dei flussi d'ingresso di lavoratori non comunitari per il 2017, che fissa, in tutto, una quota  30.850 persone, che potranno entrare in Italia per motivi di lavoro, la stessa dello scorso anno.

Di questi, 3.850 per lavoro non stagionale e autonomo e un’ulteriore quota di 10.850 per le conversioni di permessi rilasciati ad altro titolo (lavoro stagionale, studio, tirocinio e/o formazione professionale, lungosoggiornanti da altro Stato membro dell'Unione Europea) in permessi per lavoro subordinato e autonomo. Già dal 14 marzo è possibile compilare le domande on line all’indirizzo https://nullostalavoro.dlci.interno.it, ma per inoltrarle bisognerà aspettare il 20 marzo, cioè il settimo giorno successivo alla pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale.  

I restanti 17.000 ingressi, invece, sono riservati per lavoro stagionale dei cittadini dei Paesi terzi che, nella maggior parte dei casi, hanno sottoscritto con l'Italia accordi di riammissione, vale a dire: Albania Algeria, Bosnia-Herzegovina, Repubblica di Corea, Costa d''Avorio, Egitto, Etiopia, Ex repubblica Jugoslava di Macedonia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Ucraina e Tunisia.

Dei diciassettemila, una quota di 2.000 ingressi è riservata alle domande di nulla osta stagionale pluriennale e riguardano lavoratori non comunitari che abbiano fatto ingresso in Italia per lavoro subordinato stagionale almeno una volta nei cinque anni precedenti e per i quali il datore di lavoro presenti esplicita richiesta di nulla osta pluriennale per lavoro subordinato stagionale.

Per questa seconda tipologia di ingressi, la compilazione delle domande è possibile a partire dalle ore 9.00 del 21 marzo 2017, sempre tramite lo stesso applicativo informatico disponibile all’indirizzo https://nullostalavoro.dlci.interno.it, ma per inoltrarle la data è il 28 marzo 2017, sempre a partire dalle ore 9 (quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del decreto). In entrambi i casi, le domande potranno essere presentate fino al 31 dicembre 2017.

Il ministero avverte che le procedure riguardanti le modalità di registrazione degli utenti, di compilazione dei moduli e di invio delle domande "sono identiche a quelle da tempo in uso e le caratteristiche tecniche sono reperibili sul manuale utente pubblicato sull'home page dell'applicativo".