rss

Esperienze n. 9/18/05/2018

Se non visualizzi correttamente questo messaggio e-mail clicca qui
Previdenza per i lavoratori dello spettacolo

Inca: "Pensioni esplorative" e nessuna certezza 
A 5 anni dalla confluenza della Gestione ex Enpals presso l’Inps (1° gennaio 2012), ancora tempi duri per le domande di pensioni dei lavoratori e delle lavoratrici dello spettacolo, perché l’Istituto previdenziale pubblico continua a non aggiornare i sistemi di calcolo per gli iscritti, lasciando nell’incertezza le posizioni assicurative individuali finora acquisite. E’ quanto denunciano i Patronati del Ce.Pa (Inas, Inca, Ital e Acli), in una nota   inviata già il 2 maggio scorso alla direzione generale previdenza dell’Inps, nella quale parlano di “forti lacune dal punto di vista organizzativo, gestionale e procedurale, che si ripercuotono sulla lavorazione delle pratiche”.  

Leggi articolo >
Pensioni Enti Locali: riscatto periodi di servizio come vice pretore reggente
Nella G.U. - 1a serie speciale - n. 6 del 7/2/2018 è stata pubblicata la sentenza 30 gennaio 2018, n. 11, della Corte Costituzionale, con la quale è stata dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’articolo 67 del regio decreto-legge 3 marzo 1938, n. 680 (Ordinamento della Cassa di previdenza per le pensioni agli impiegati degli Enti locali), nella parte in cui non prevedeva la facoltà di riscattare il servizio prestato in qualità di vice pretore reggente per un tempo non inferiore a sei mesi. A darne notizia l'Inps nel messaggio n. 1886 del 4 maggio.
Leggi articolo >
Indennità di accompagnamento: Inps semplifica le procedure di concessione
Al fine di semplificare gli adempimenti sanitari e amministrativi per la concessione dei benefici di invalidità civile, l’Inps ha avviato azioni di reingegnerizzazione delle fasi organizzative e procedurali. A comunicarlo è l’Istituto previdenziale pubblico, nel messaggio n. 1930 dell’8 maggio, nel quale precisa che l‘attività di semplificazione è rivolta ai cittadini non in età lavorativa.
Leggi articolo >
Assegni al nucleo familiare (Anf): importi e limiti reddituali 2018
Gli assegni al Nucleo familiare (Anf) saranno rivalutati dell’1,1 per cento, per effetto dell’indice dei prezzi al consumo comunicato dall’Istat, relativo all’anno 2017. Come di consueto, l’Inps, nella circolare n. 68/2018, ha quindi aggiornato, innalzandoli, gli importi ed i limiti di reddito ai fini del conseguimento della prestazione, per il periodo intercorrente tra il 1° luglio 2018 ed il 30 giugno 2019.

Leggi articolo >
Amianto: indennità per i malati di mesotelioma, anche agli eredi

Per il prossimo triennio e fino al 2020, anche agli eredi di coloro che sono morti a causa di mesotelioma potrà essere riconosciuta la prestazione una tantum di 5.600 euro complessivi, da ripartire in egual misura tra gli aventi diritto. Lo prevede il decreto interministeriale del 24 aprile (lavoro ed economia) pubblicato sul sito istituzionale il 14 maggio, nella sezione Documenti e norme/pubblicità legale del ministero del lavoro.


Leggi articolo >
Patronato INCA CGIL - Sede Centrale
a cura di Lisa Bartoli - Area Comunicazione
Via G.Paisiello,43 - 00196 ROMA | Tel. +39 06 855631| Fax +39 06 85352740 | E-mail info@inca.it | C.F. 80131910582
Se non desideri ricevere in futuro la newsletter clicca qui | Copyright © Patronato Inca Cgil - tutti i diritti riservati