rss

Esperienze n. 01/12/01/2018

Se non visualizzi correttamente questo messaggio e-mail clicca qui
Infortuni sul lavoro

L'asimmetria delle responsabilità 

Non basta aver predisposto i Dispositivi individuali di protezione per essere sollevati dalle responsabilità di un infortunio sul lavoro: l’imprenditore ha l’obbligo di verificare il loro effettivo uso. Tuttavia, è un dovere del lavoratore segnalare all’azienda un qualsiasi imprevisto, che possa verificarsi nello svolgimento della sua mansione, chiedendo contestualmente “l’invio  sul posto di apposita strumentazione idonea allo svolgimento in sicurezza della non prevista operazione”. Due recenti sentenze della Cassazione, sezione lavoro la prima, quella civile la seconda (n. 204 e n. 146 dell’8 e 5 gennaio di quest’anno), ripropongono il tema delle responsabilità del datore di lavoro e del lavoratore infortunato sotto un duplice profilo. 

Leggi articolo >
Infortuni domestici: entro fine mese il pagamento del premio Inail

E’ fissata anche quest’anno al 31 gennaio la scadenza per il versamento del premio annuale di 12,91 euro dell’assicurazione contro gli infortuni domestici, obbligatoria per tutte le persone di età compresa tra i 18 e i 65 anni, che svolgono un’attività rivolta alla cura dei componenti della famiglia e dell’abitazione, in modo abituale ed esclusivo e senza vincoli di subordinazione. A ricordarlo è l’Inail, con una nota pubblicata sul sito istituzionale.

Leggi articolo >
Lavoro . Assenze per malattia dei pubblici dipendenti

Dal 13 gennaio 2018, cambiano le regole per le visite fiscali, con l’entrata in vigore del decreto n. 206 del 17.10.2017 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29 dicembre), che stabilisce nuove procedure per l’accertamento delle assenze per malattia dei lavoratori del pubblico impiego, in applicazione della riforma Madia. Il provvedimento mantiene inalterate le differenze delle fasce orarie di reperibilità tra pubblici e privati (rispettivamente per i primi dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, e per i secondi dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19).

Leggi articolo >
Pensionati all'estero: detrazioni per carichi di famiglia
Per poter ottenere o mantenere il diritto a fruire delle detrazioni per carichi di famiglia, i pensionati residenti all’estero, in Paesi che assicurano un adeguato scambio di informazioni con l’Italia, devono presentare domanda all’Inps entro il 15 febbraio 2018,  fermo restando l’obbligo di comunicare all’Istituto eventuali variazioni nei carichi che si dovessero verificare successivamente in corso d’anno.

Leggi articolo >
Previdenza professionisti: obbligo versamenti in gestione separata
Il professionista, dipendente pubblico, che svolge contemporaneamente attività in forma autonoma è tenuto a iscriversi alla gestione separata di Inps, pur versando il  contributo integrativo ad un ente previdenziale di categoria. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, con la sentenza n. 30345/17.

Leggi articolo >
Patronato INCA CGIL - Sede Centrale
a cura di Lisa Bartoli - Area Comunicazione
Via G.Paisiello,43 - 00196 ROMA | Tel. +39 06 855631| Fax +39 06 85352740 | E-mail info@inca.it | C.F. 80131910582
Se non desideri ricevere in futuro la newsletter clicca qui | Copyright © Patronato Inca Cgil - tutti i diritti riservati