rss

Esperienze n. 36/08/12/2017

Se non visualizzi correttamente questo messaggio e-mail clicca qui
Ape sociale e precoci: i numeri di Inps

Piccinini (Inca): "Un fallimento facilmente prevedibile" 
Se tutto andrà come dovrebbe andare, i primi assegni di indennità Ape sociale e anticipo pensionistico per lavoratori precoci non arriveranno prima di gennaio 2018. La promessa è messa nero su bianco nel comunicato stampa di Inps, diffuso con “inedita” tempestività il 1° dicembre, alla vigilia della giornata di mobilitazione promossa dalla Cgil per chiedere al governo di cambiare la direzione delle misure previdenziali, a cominciare dal blocco dell’automatismo infinito dell’innalzamento dell’età pensionabile. Ma il presidente dell’Inps, Tito Boeri, si è spinto oltre – in una intervista rilasciata il 6 dicembre al Gr1 –  promettendo a "buona parte" degli aventi diritto,  il pagamento degli arretrati di Ape social, in vigore da maggio, addirittura entro dicembre. Boutade pubblicitaria? Difficile, per ora, stabilirlo.  
Leggi articolo >
Lavoro. Trasferimento illegittimo, condotta illecita del datore di lavoro 
Quando il trasferimento di un lavoratore ad altra sede risulta illegittimo, perché la scelta dell’azienda difetta delle necessarie ragioni tecniche, organizzative e produttive, è “del tutto proporzionata la reazione del dipendente”, che rifiuta il provvedimento continuando comunque  a lavorare nella vecchia sede, dove ha sempre operato, “mettendo a disposizione le sue  energie”. E’ quanto ha stabilito la Cassazione, con l'ordinanza n. 29054/17.
Leggi articolo >
Congedo per assistenza notturna a familiare disabile grave
Per la Cassazione, la legge sui congedi retribuiti per assistere un familiare con grave disabilità non prevede orari per l'assistenza. Pertanto, il diritto a beneficiarne si mantiene anche nel caso in cui l'assistenza è garantita soltanto nelle ore notturne. L'Alta Corte accoglie il ricorso di un lavoratore metalmeccanico, licenziato dalla Sevel e ne dispone il reintegro nel posto di lavoro. 
Leggi articolo >
Tutela maternità. Tribunale Bergamo, Inps discrimina le madri straniere

L’Inps discrimina le mamme straniere escludendole dal beneficio del Premio alla nascita di 800 euro, solo perché sprovviste del permesso di soggiorno di lungo periodo. A stabilirlo il Tribunale  di Bergamo, sezione lavoro, che, con una ordinanza emessa ieri (30 novembre), ha condannato l’Inps al pagamento della prestazione a ventiquattro mamme regolarmente residenti da molti anni in alcuni Comuni della bergamasca, provenienti da Egitto, Marocco, Senegal, Pakistan, Ecuador, Bolivia, India, Burkina Faso, Tunisia, Albania, Costa d’Avorio e Nigeria.

Leggi articolo >
Brexit. Inca UK, Incontro Juncker - May non è una svolta  

Annunciato come il “momento della possibile svolta”, l’incontro tra il Presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker e il Premier britannico Theresa May –svoltosi lunedì 4 dicembre- in realtà ha fatto registrare un’altra battuta d’arresto nella complessa trattativa per la Brexit. "Nonostante i nostri migliori sforzi e i progressi significativi fatti negli ultimi giorni non è stato possibile raggiungere un accordo completo oggi", ha detto il Presidente della Commissione. Juncker ha quindi parlato di "due o tre" questioni ancora aperte che richiedono "ulteriori consultazioni, ulteriore negoziato e ulteriore discussione".

Leggi articolo >
Patronato INCA CGIL - Sede Centrale
a cura di Lisa Bartoli - Area Comunicazione
Via G.Paisiello,43 - 00196 ROMA | Tel. +39 06 855631| Fax +39 06 85352740 | E-mail info@inca.it | C.F. 80131910582
Se non desideri ricevere in futuro la newsletter clicca qui | Copyright © Patronato Inca Cgil - tutti i diritti riservati