rss

Esperienze n. 23/14/07/2017

Se non visualizzi correttamente questo messaggio e-mail clicca qui
Gli infortuni nel rapporto Inail 

Candeloro (Inca): Anestetizzata l'attenzione sul fenomeno
Nel primo trimestre del 2017 l’aumento delle denunce di infortunio sul lavoro è stato  del 5,9% rispetto al corrispettivo periodo del 2016, pari a 134 mila nei primi tre mesi dell’anno, con un segno più di 7.430 incidenti segnalati all’Inail, di cui 112 mila avvenuti nel luogo di lavoro e 22 mila “fuori dall’azienda”, vale a dire durante il percorso casa lavoro e viceversa. Questo veniva segnalato nella nota trimestrale congiunta di  Ministero del lavoro, Istat, Inps e Inail, pubblicata il 27 giugno scorso. Poi però una settimana dopo (il 5 luglio), lo scenario è cambiato e il presidente dell’Istituto assicuratore, Massimo De Felice, nell'illustrare il consueto rapporto annuale e dedicando all’argomento tre minuti scarsi della sua relazione, ha annunciato un ridimensionamento del fenomeno, segnalando un modesto +0,66%, riferito all’andamento delle denunce tra il 2015 e il 2016. “Il dato più inquietante –spiega Silvino Candeloro, del collegio di Presidenza Inca – è che si ha l’impressione di come la crisi abbia ‘anestetizzato’ l’attenzione delle Istituzioni sul fenomeno degli infortuni e delle malattie professionali fino a farlo diventare una sorta di ritualità che si consuma ogni anno, in occasione della presentazione del rapporto annuale dell’Inail".
Leggi articolo >
Tumori professionali: riconosciuto il nesso causale per malattia rara 
Anche una malattia rara come l’angiosarcoma epitelioide può essere di origine professionale. E’ quanto ha stabilito il Giudice del lavoro di Taranto,  che ha condannato l’Inail a pagare agli eredi di un dipendente dello stabilimento siderurgico tarantino, deceduto nel 2011 a causa del tumore, sia la rendita ai superstiti sia l’una tantum, previste dall’articolo 85 del DPR 1124/65. La sentenza è stata emessa il 7 luglio scorso (n. 2702) su un ricorso avviato da Massimiliano del Vecchio, consulente legale di Inca, dopo lo svolgimento di ben due consulenze tecniche medico legali.
Leggi articolo >
Bonus Asilo Nido: dal 17 luglio il via per le domande
Lunedì prossimo, 17 luglio, sarà disponibile la procedura informatica Inps per la richiesta del BONUS “ASILO NIDO”  di 1.000 euro. L’Inca lancia una campagna di informazione - Mamme e papà..."ho vinto il bonus per l'asilo nido" - rivolta ai genitori che possono far domanda. Si tratta di un contributo economico, una tantum, che potrà essere richiesto dal 17 luglio prossimo dai genitori di bimbi nati o adottati dal 1 gennaio 2016.
Leggi articolo >
Immigrati: indennità di disoccupazione anche all'estero
Il lavoratore straniero ha diritto a percepire l’indennità di disoccupazione anche nel periodo in cui dovesse rientrare nel Paese d’origine, purché non abbia rifiutato una nuova proposta di occupazione. E’ quanto ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 16997, deposita il 10 luglio scorso,  che ha rigettato un ricorso proposto dall'Inps contro un pronunciamento della Corte d'Appello di Torino.
Leggi articolo >
Documentazione Ape sociale: per edili vale dichiarazione delle casse

Gli operai edili, che vogliono presentare domanda di Ape sociale, potranno sostituire le attestazioni dei datori di lavoro per certificare le mansioni svolte in via continuativa, con una idonea dichiarazione sottoscritta dai responsabili delle Casse edili, così come era stato più volte richiesto dai sindacati di categoria Cgil, Cisl e Uil, che lamentavano le difficoltà di questi lavoratori nel rintracciare tutti i datori di lavoro presso cui hanno svolto l’attività. 


Leggi articolo >
Patronato INCA CGIL - Sede Centrale
a cura di Lisa Bartoli - Area Comunicazione
Via G.Paisiello,43 - 00196 ROMA | Tel. +39 06 855631| Fax +39 06 85352740 | E-mail info@inca.it | C.F. 80131910582
Se non desideri ricevere in futuro la newsletter clicca qui | Copyright © Patronato Inca Cgil - tutti i diritti riservati