rss

Esperienze n.06/17/02/2017

Se non visualizzi correttamente questo messaggio e-mail clicca qui
Chi sono i percettori di voucher?

L'identikit di Inps: donne e giovani ai primi posti

“Nel continuo ondeggiare dei dati sui voucher, forniti dall’Inps, che a seconda di chi li elabora, li legge e poi li interpreta, condizionano i pareri pro o contro l’uso di questo strumento, resta il fatto inconfutabile di come l’esplosione delle vendite dei  cosiddetti ‘buoni lavoro’ abbia profondamente drogato i dati sull’occupazione, fino a sostituire quasi altre forme contrattuali di lavoro e ad accelerare, anziché diminuire, il fenomeno del sommerso, coinvolgendo un numero sempre più crescente di giovani e donne, alla ricerca disperata di una stabilità. E l’ultimo dossier Inps sull’argomento, per quanti sforzi lessicali faccia, non riesce a negare questa evidenza”. E’ quanto afferma Morena Piccinini, presidente Inca, rileggendo gli ultimi dati statistici forniti da Inps, in risposta alla richiesta del segretario generale della Cgil. 

Leggi articolo >
Cassazione su contratto di lavoro a progetto

Lavora da anni con contratto a progetto, ma senza un “progetto”. Licenziamento illegittimo. Così la Corte di Cassazione, respingendo il ricorso di due società, ha imposto loro di pagare ad una lavoratrice le retribuzioni non corrisposte sino al ripristino del rapporto di lavoro. La sentenza n. 1744/2017 ha confermato i due gradi di giudizio precedenti, emessi prima dal tribunale di Genova e poi dalla Corte d’appello del capoluogo, con i  quali i giudici hanno accolto la domanda di una lavoratrice per il riconoscimento di un unico rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato sin dall’8 giugno 2004

Leggi articolo >
Lavoro e maternità: licenziamento solo per "colpa grave"

Non basta la giusta causa per licenziare una lavoratrice madre, ma serve dimostrare la colpa grave. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza  n. 2004/2017 esaminando il caso di una dipendente a cui il datore di lavoro ha intimato due volte il licenziamento per “assenza ingiustificata”, appellandosi alla clausola del contratto collettivo di lavoro, secondo la quale è possibile la risoluzione del rapporto per assenze dal servizio per oltre 60 giorni. L’Alta Corte ha deciso di rinviare la questione ai giudici d’appello per verificare la effettiva sussistenza della colpa grave. 

Leggi articolo >
Permessi legge 104. Consulta: illegittimo escludere i conviventi
E’ illegittimo escludere il convivente dai permessi e congedi previsti dalla legge 104. A ribadirlo è stata la Corte Costituzionale con la sentenza n. 213/2016, con la quale la Consulta ha confermato che nei casi in cui la convivenza si fonda su una relazione affettiva e familiare, le differenze con il rapporto coniugale si annullano. Pertanto, anche i conviventi di fatto hanno diritto ai tre giorni di permesso mensile per assistere il familiare riconosciuto disabile grave. 
Leggi articolo >
Pensionamento anticipato per addetti a lavori usuranti
Conto alla rovescia per i lavoratori addetti ad attività faticose e pesanti che potranno andare in pensione anticipata sulla base di requisiti agevolati. Per coloro che matureranno i requisiti agevolati nel 2017, il termine delle domande è fissato al 1° marzo prossimo; mentre per i lavoratori che li raggiungeranno nel 2018, la scadenza è al 1° maggio. A prevedere questa opportunità sono alcune norme introdotte nella legge di Bilancio 2017 che hanno modificato il decreto legislativo n. 67 del 2011.
Leggi articolo >
Patronato INCA CGIL - Sede Centrale
a cura di Lisa Bartoli - Area Comunicazione
Via G.Paisiello,43 - 00196 ROMA | Tel. +39 06 855631| Fax +39 06 85352740 | E-mail info@inca.it | C.F. 80131910582
Se non desideri ricevere in futuro la newsletter clicca qui | Copyright © Patronato Inca Cgil - tutti i diritti riservati