rss

Esperienze n.39/02/12/2016

Se non visualizzi correttamente questo messaggio e-mail clicca qui
Da gennaio via l'indennità di mobilità 

Piccinini (Inca): Contro la disoccupazione il governo rilancia la lotteria dei diritti 

Contro la disoccupazione il governo cancella le misure di sostegno al reddito rilanciando la lotteria dei diritti, distribuendo briciole a “pochi fortunati”. E’ quanto sostiene Morena Piccinini, presidente Inca, a proposito della imminente  scadenza dei vecchi ammortizzatori sociali. Da gennaio 2017, infatti, andrà in soffitta l’indennità di mobilità e a prendere il suo posto sarà la NASpI, la Nuova assicurazione generale contro la disoccupazione involontaria, che nel quadro degli ammortizzatori sociali, a sua volta, aveva sostituito dal 1° maggio 2015 l’ASpI e la Mini-ASpI. Per quanti usufruiscono già della vecchia indennità di mobilità continueranno a percepirla fino al termine del periodo autorizzato, anche se la scadenza dovesse protrarsi oltre il 2017. Da gennaio, invece, per i lavoratori coinvolti in licenziamenti collettivi si aprirà il paracadute della NASpI (Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego), introdotta nel maggio 2015 e che diventerà l’unico  sostegno per chi perde il lavoro.

Leggi articolo >
Disoccupazione: al via l'Assegno di ricollocazione
Per oltre 30 mila lavoratori, disoccupati da oltre 4 mesi, titolari di NASpi, è in arrivo l’assegno di ricollocazione, previsto dal Jobs act, per incoraggiare la ricerca di un nuovo lavoro. Ad annunciarlo nei giorni scorsi il presidente della nova Agenzia nazionale per le politiche attive, Maurizio Del Conte, che ha precisato di aver incrociato le banche dati amministrative di Inps, Miur, Entrate con l’obiettivo di monitorare domanda e offerta, per avere un mercato del lavoro trasparente in tutto il territorio”. 

Leggi articolo >
Presentato Bilancio sociale di Inca Pescara

Nonostante i tagli al fondo patronati, l’Inca Pescara aumenta la sua attività di tutela previdenziale e socio assistenziale. Nel 2015, le pratiche chiuse sono aumentate passando da 14.137, del 2014,  a 14.673, con un incremento percentuale del 4% in un anno. E’ quanto emerge dal Bilancio sociale 2015, presentato nei giorni scorsi. Nel dettaglio, la crescita più marcata ha interessato l’attività di tutela previdenziale (+12,61%) e quella legata alla denuncia di infortuni e malattia professionale (+2,22%). 

Leggi articolo >
"Cruscotto infortuni": Obbligo dei datori di lavoro verso i Rls
Con l’abolizione del Registro infortuni cartaceo non viene meno l’obbligo del datore di lavoro di fornire ai Rappresentanti dei lavoratori alla sicurezza (Rls) tutte le informazioni e i dati sugli infortuni e le malattie professionali. E’ quanto precisa l’Inail nella circolare n. 45 del 30 novembre 2016, con la quale chiarisce quali sono le figure che potranno accedere al cosiddetto “Cruscotto infortuni”. 
Leggi articolo >
Malattie professionali in Europa: confronto su riconoscimenti

In una recentissima indagine condotta da Eurogip, nell’ambito del Gruppo di lavoro del Foro Europeo dell’assicurazione infortuni sul lavoro-malattie professionali, sono state presentate le statistiche degli Enti Assicuratori nazionali  relative al riconoscimento delle patologie muscoloscheletriche (CDU) in 10 paesi europei nel periodo 2007-2014. 

Leggi articolo >
Patronato INCA CGIL - Sede Centrale
a cura di Lisa Bartoli - Area Comunicazione
Via G.Paisiello,43 - 00196 ROMA | Tel. +39 06 855631| Fax +39 06 85352740 | E-mail info@inca.it | C.F. 80131910582
Se non desideri ricevere in futuro la newsletter clicca qui | Copyright © Patronato Inca Cgil - tutti i diritti riservati