rss

Esperienze n.25/08/07/2016

Se non visualizzi correttamente questo messaggio e-mail clicca qui
A 60 anni dalla tragedia di Marcinelle

Piccinini (Inca): Il filo rosso della storia e i 60 anni di Inca in Belgio
Era l'8 agosto del 1956, quando il Belgio venne scosso da una tragedia senza precedenti. Un incendio, scoppiato in uno dei pozzi della miniera di carbon fossile di Bois du Cazier, causò la morte di 262 minatori di diverse nazionalità, di cui 136 italiani: in quella miniera rimasero intrappolati e morirono  soffocati dall'ossido di carbonio, sprigionato dalle fiamme.  A 60 anni dalla tragedia di Marcinelle, entrata nell’immaginario collettivo come una dei più gravi incidenti sul lavoro,  l’Inca rinnova il suo impegno affinché si affermi una “Europa del lavoro e dei diritti. Senza frontiere”.  Con questo spirito il patronato della Cgil celebrerà il ricordo di quella strage con una iniziativa che si articolerà in due giornate, dal 12 al 13 luglio prossimo a Bruxelles.  Un programma fitto di incontri, a cui parteciperanno personalità del mondo politico e sindacale europeo e italiano, senza trascurare il ricordo di quelle vittime sul lavoro a  cui renderanno omaggio visitando la miniera di Bois du Cazier. 


Leggi articolo >
Europa: Effetti del Brexit sulla previdenza sociale
In occasione del referendum britannico del 23 giugno 2016, la maggioranza degli elettori ha votato quindi in favore dell’uscita del Regno Unito dall'Unione europea. Un fatto d’inaudita gravità, e senza precedenti. Tuttavia, le norme europee sul coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale continueranno ad applicarsi nel Regno Unito, come in tutti i paesi membri dell'UE, dello Spazio economico europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia) e in Svizzera. Questo periodo dovrebbe durare al massimo 2 anni, a partire dalla notifica ufficiale al Consiglio da parte del Regno Unito (cfr Dichiarazione fatta in occasione della riunione informale del 27 giugno 20016).
Leggi articolo >
Pensioni in Europa: i ministri delle Finanze fissano i principi comuni
L'Eurogruppo, che riunisce i 19 ministri delle finanze della zona euro, ha adottato il 16 giugno 2016 una serie di “principi comuni per rafforzare la sostenibilità dei sistemi pensionistici nell'area dell'euro”. Pur “riconoscendo le specificità nazionali”, secondo l'Eurogruppo, l'importanza della sostenibilità delle pensioni, da un punto di vista finanziario, economico e sociale, rende necessario lo sviluppo di principi comuni per la riforma delle pensioni nella zona euro.
Leggi articolo >
Diritto previdenziale: La trappola della decadenza
Se l’Inps commette degli errori di calcolo sulle prestazioni previdenziali liquidate, il lavoratore o pensionato può esercitare il diritto a ricorrere in tribunale solo entro tre anni, trascorsi i quali viene cancellata ogni facoltà di rivalsa. La norma sulla decadenza, introdotta con la legge n. 111/2011 con lo scopo di contenere l’azione di contenzioso, sta creando molte difficoltà, denuncia l’Inca.
Leggi articolo >
Mancati versamenti contributivi. Inps sulla depenalizzazione
Con l’entrata in vigore del decreto legislativo n. 8 del 2016, il mancato versamento dei contributi previdenziali fino a 10 mila euro si trasforma in un reato di tipo amministrativo e non più penale che invece resta tale per le somme superiori, con la previsione della reclusione fino a tre anni e una multa fino a 1.032 euro. Sulle modalità attuative del nuovo quadro normativo, l’Inps ha emanato la circolare n. 121.
Leggi articolo >
Patronato INCA CGIL - Sede Centrale
a cura di Lisa Bartoli - Area Comunicazione
Via G.Paisiello,43 - 00196 ROMA | Tel. +39 06 855631| Fax +39 06 85352740 | E-mail info@inca.it | C.F. 80131910582
Se non desideri ricevere in futuro la newsletter clicca qui | Copyright © Patronato Inca Cgil - tutti i diritti riservati