rss

Esperienze n. 18/13/05/2016

Se non visualizzi correttamente questo messaggio e-mail clicca qui
Pensioni: la proposta del Governo sulla flessibilità

Inca: "Prestito o pasticcio?"
L'ultimo acronimo inventato dal Governo si chiama APE che però non è l'utile e noto insetto che in primavera esce dal letargo, ma significa “Anticipo Pensionistico”. Con l'Ape l'esecutivo sembra intenzionato a proporre una misura finalizzata a ridare flessibilità in uscita al sistema previdenziale che, dopo la legge Fornero è diventato estremamente rigido. Finalmente, verrebbe da esclamare! Ma.. Per capire meglio esaminiamo l'esempio concreto di un lavoratore di nome Mario che, arrivato a 64 anni e sette mesi, decide di uscire in anticipo di tre anni, avendo maturato una pensione di 1.500 euro lordi mensili, pari a 19.500 euro lordi annui. Ipotizziamo una penalizzazione complessiva a vita  del 9% per effetto della quale Mario riceverebbe 1.365 euro lordi al mese pari a 17.745 euro lordi annui, con una decurtazione annua pari a 1.755 euro che, moltiplicati per 20 anni di speranza di vita, ammontano esattamente a 35.100 euro totali in meno.
Leggi articolo >
Pensionamento: part time agevolato per il privato
Dal 20 maggio 2016 parte la procedura prevista dalla Legge di Stabilità (208/2015 ) sul part  time agevolato. Potranno sceglierlo i lavoratori del settore privato, con almeno venti anni di contributi e a tre anni dal raggiungimento del requisito anagrafico per la pensione di vecchiaia. Lo ha annunciato il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, in un video messaggio inviato alla  Giornata inaugurale sulla previdenza di Napoli.
Leggi articolo >
Ammortizzatori sociali: requisiti per la Dis Coll
Con la circolare n. 74 del 5 maggio scorso, l’Inps ha provveduto a fornire alcuni chiarimenti in merito alla indennità di disoccupazione (DIS-COLL),  che la legge di Stabilità ha esteso a quei lavoratori con contratti di collaborazione coordinata e continuativa, anche a progetto, che dovessero perdere involontariamente l’occupazione nel 2016.
Leggi articolo >
Immigrazione: Inca e Cgil denunciano inerzia del governo
Dopo la sentenza della Corte di Giustizia europea dello scorso settembre, che ha definito il contributo imposto in Italia nel 2010 sui permessi di soggiorno “sproporzionato” e di “ostacolo” rispetto alle finalità della direttiva europea 2003/109/CE, l’Inca e la Cgil intendono denunciare l’inerzia del Governo in una conferenza stampa che si terrà a Roma il 18 maggio prossimo.
Leggi articolo >
Cancerogeni occupazionali: Linee guida della Regione Toscana
La Regione Toscana ha approvato le “Linee guida di prevenzione oncologica cancerogenesi occupazionale: prevenzione ed emersione dei tumori professionali”. Linee guida che dopo il processo di revisione fatto da Zadig sono state inserite all’interno del Sistema Nazionale per le Linee guida (SNLG) dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) Centro Nazionale epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (CNESPS).
Leggi articolo >
Patronato INCA CGIL - Sede Centrale
a cura di Lisa Bartoli - Area Comunicazione
Via G.Paisiello,43 - 00196 ROMA | Tel. +39 06 855631| Fax +39 06 85352740 | E-mail info@inca.it | C.F. 80131910582
Se non desideri ricevere in futuro la newsletter clicca qui | Copyright © Patronato Inca Cgil - tutti i diritti riservati