rss

Esperienze n. 12/01/04/2016

Se non visualizzi correttamente questo messaggio e-mail clicca qui
Il 2 aprile in piazza per cambiare la legge Fornero

Le ingiustizie del sistema pensionistico
Il 2 aprile in piazza, insieme ai sindacati, per dire che il sistema pensionistico, così come è stato costruito negli anni non va bene, crea ingiustizie sociali, blocca il ricambio occupazionale impedendo ai giovani di inserirsi nel mondo del lavoro. La legge Monti-Fornero, con le sue rigidità, si è trasformata in una vera e propria fabbrica di “esodati”, cioè di lavoratori e lavoratrici rimasti senza alcun reddito, per effetto del brusco innalzamento dell’età pensionabile e dell’anzianità contributiva. Tanto è vero che dopo 7 provvedimenti di “salvaguardia”, già si invoca un ottavo decreto per consentire ad altre migliaia di persone di andare in pensione con le regole 2011, 
Leggi articolo >
Bruxelles: dopo gli attentati, le strumentalizzazioni del dibattito 
I politici britannici di entrambi gli schieramenti stanno usando in questi giorni gli attentati a Bruxelles per difendere i loro punti di vista su Europa e Schengen, mentre la Commissione europea ha sottolineato come gli attacchi dimostrino la necessità di una maggiore cooperazione tra i servizi di intelligence nazionali, attraverso strutture europee. Anche il commissario britannico, Jonathan Hill, aveva esortato a non confondere la libera circolazione delle persone con il terrorismo.
Leggi articolo >
Infortuni sul lavoro: indennizzi Inail per gli incidenti in bicicletta
Gli incidenti in bicicletta, avvenuti nel percorso casa lavoro e viceversa, ricadono sotto la tutela Inail, in ogni caso, senza l'obbligo di dimostrare la necessità dell’uso del velocipede, perché si configurano come "infortuni in itinere". Una circolare dell’Inail (n. 14/2016) traccia un quadro complessivo delle disposizioni legislative e riassume brevemente la disciplina giuridica dell’infortunio in itinere, anche in considerazione dell’orientamento giurisprudenziale in materia.

Leggi articolo >
Inca e Fillea per la tutela dei lavoratori edili rumeni
E' stata avviata una nuova campagna di informazione rivolta ai lavoratori delle costruzioni di nazionalità romena. L'iniziativa è promossa da Fillea e Inca nell’ambito di un progetto che, nei mesi scorsi, ha portato all’apertura di una sede del Patronato Cgil e della Fillea a Bucarest. Secondo Morena Piccinini, presidente Inca, "si tratta  di una preziosa opportunità  per assicurare un supporto informativo sulla nostra azione di tutela previdenziale e socio assistenziale ai lavoratori rumeni; a quelli che intendono trasferirsi in Italia; a quanti già ci lavorano e a coloro i quali vogliono tornare in patria dopo aver lavorato nel nostro paese”.
 
Leggi articolo >
Lavoro: Inps su esonero contributivo per assunzioni 2016
L'Inps fornisce le istruzioni per fruire dell'esonero contributivo, previsto nella legge di stabilità 2016, a favore di quelle imprese che assumeranno nuova manodopera a tempo indeterminato nel 2016. La norma stabilisce una riduzione del 40% dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, con un tetto massimo di 3.250 euro annui e per una durata di 24 mesi dalla data di assunzione.
Leggi articolo >
Patronato INCA CGIL - Sede Centrale
a cura di Lisa Bartoli - Area Comunicazione
Via G.Paisiello,43 - 00196 ROMA | Tel. +39 06 855631| Fax +39 06 85352740 | E-mail info@inca.it | C.F. 80131910582
Se non desideri ricevere in futuro la newsletter clicca qui | Copyright © Patronato Inca Cgil - tutti i diritti riservati