rss

Congedi per la malattia del figlio

Fino al compimento del terzo anno del figlio entrambi i genitori possono alternativamente astenersi dal lavoro per la malattia del figlio, senza limiti temporali.
Dai tre agli otto anni, ciascun genitore ha diritto a 5 giorni lavorativi ogni anno per le malattie del figlio.
Il ricovero ospedaliero del figlio interrompe, su richiesta , la eventuale fruizione delle ferie da parte del genitore.

Trattamento previdenziale
Questi congedi nel settore privato non sono retribuiti:

  - fino a tre anni del figlio le assenze dal lavoro sono coperte da contribuzione figurativa
  - i 5 giorni annui previsti per malattie del figlio dai tre agli otto anni sono accreditati figurativamente limitatamente ad una retribuzione convenzionale pari al:200% dell'assegno sociale (per il 2006: €. 9.924,72), con possibilità di integrazione con riscatto o con versamenti volontari dei contributi.

Nel settore pubblico, fino al terzo anno del figlio, c'è diritto a trenta giorni regolarmente retribuiti per anno per le malattie del bambino, con relativa contribuzione obbligatoria..
Fino agli otto anni del figlio, invece, i 5 giorni ogni anno a disposizione di ciascun genitore sono senza retribuzione anche nel settore pubblico, ma hanno la copertura contributiva.