rss

Accertamento sanitario dell'handicap

L’accertamento della gravità dell’handicap viene effettuato dalla Commissione Medica istituita presso la ASL territorialmente competente integrata con un medico Inps. Requisito indispensabile alla fruizione delle agevolazioni lavorative è il possesso da parte del soggetto disabile della certificazione di grave handicap.

La domanda di accertamento del requisito sanitario con allegato certificato medico, dal 1° gennaio 2010, va inviata telematicamente all'Inps. Il verbale relativo alla visita deve essere vidimato dal dirigente medico-legale della sede Inps competente per territorio.
La certificazione medica da allegare alla domanda ha una valenza di 90 giorni, pertanto la domanda amministrativa va inviata entro tale termine, pena la decadenza.

I verbali di accertamento possono riportare l’indicazione di rivedibilità.

Il riconoscimento di handicap in situazione di gravità può essere chiesto a prescindere dalla causa della invalidità o della patologia invalidante. Questo riconoscimento consente di accedere a tutele e agevolazioni che si integrano con quelle riconducibili all'Inps, all'Inail o alla causa di servizio.


Sindrome di Down

Nel caso di portatori di trisomia 21 -meglio conosciuta con il nome di sindrome di Down, accertata attraverso la mappa genetica (cariotipo) il riconoscimento dello stato di gravità può essere effettuato sia dalla Commissione ASL integrata sia dal “solo” medico di famiglia.

Grandi invalidi di guerra
La norma dispone che i grandi invalidi di guerra sono considerati di fatto persone con handicap in situazione di gravità. E’ sufficiente l'esibizione dell'attestato di pensione rilasciato dal Ministero del Tesoro o di copia del decreto concessivo della stessa.

Cittadini affetti da patologia oncologica

I cittadini malati da forme tumorali hanno diritto ad essere sottoposti all'accertamento sanitario entro 15 giorni dalla presentazione della domanda. Inoltre, le Asl rilasciano copia del verbale di visita, prima della validazione da parte dell'Inps, con la quale possono accedere ai benefici lavorativi previsti.

Adempimenti
Ottenuta la certificazione di gravità dell’handicap da parte del soggetto disabile, la domanda per ottenere i permessi o il congedo va inoltrata:

lavoratori privati


 - all’Istituto previdenziale in doppia copia con la documentazione comprovante la grave disabilità
 -  in copia al datore di lavoro con la comunicazione della modalità di fruizione dei permessi o congedi

lavoratori pubblici
la domanda va presentata all'amministrazione con la comunicazione della modalità di fruizione dei permessi e congedi.

Alla domanda, va allegata una dichiarazione o attestazione di non ricovero del soggetto disabile a tempo pieno in un istituto specializzato oppure, in caso di ricovero, la richiesta dei sanitari della presenza del familiare; copia del varbale sanitario.
Devono essere comunicate entro 30 giorni tutte le variazioni che possono influire sulla corretta fruizione delle agevolazioni.

Modulistica
Nel settore pubblico non vi sono moduli particolari predisposti per la presentazione della domanda.
Nel settore privato l’Inps ha predisposto apposita modulistica