rss

 

Pensioni. Cgil, i conti non tornano!

2 dicembre mobilitazione nazionale

“Per cambiare il sistema previdenziale, per sostenere sviluppo e occupazione, per garantire futuro ai giovani”. Questi i motivi della mobilitazione nazionale della Cgil di sabato 2 dicembre, proclamata dopo l’esito del confronto con il Governo sul tema della previdenza, considerato “insufficiente”.

Pensioni. Cgil, no a sole deroghe

Camusso, politiche di nuova occupazione per i giovani

La proposta del governo sulle pensioni "è largamente insufficiente e molto distante dagli impegni che il governo aveva già preso, e non interviene nel ridefinire una prospettiva, ma agisce con alcune deroghe per una parte dei lavoratori". Lo ha detto oggi il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, a margine di un convegno alla Friedrich-Ebert Stiftung a Berlino.

Pensioni. Cgil, giudizio finale domani

Camusso, i segnali non ci spingono a essere ottimisti

“Il giudizio finale lo formuleremo dopo l’incontro di domani (ndr. martedì 21 novembre), ma i segnali che arrivano non ci spingono a essere ottimisti”. Così il segretario generale della Cgil Susanna Camusso in un’intervista rilasciata a RadioArticolo1, precisando che “intanto la mobilitazione va avanti, continuiamo con le assemblee nei luoghi di lavoro. Parleremo inoltre con tutti i gruppi parlamentari, a partire da quelli che sostengono il governo, cui chiediamo coerenza con gli impegni assunti. E decideremo con quali modalità tornare nelle piazze”.
RSS
12345678910Ultimo