rss

 

Pensioni. Cgil, i conti non tornano!

2 dicembre mobilitazione nazionale

“Per cambiare il sistema previdenziale, per sostenere sviluppo e occupazione, per garantire futuro ai giovani”. Questi i motivi della mobilitazione nazionale della Cgil di sabato 2 dicembre, proclamata dopo l’esito del confronto con il Governo sul tema della previdenza, considerato “insufficiente”.

Pensioni. Cgil, no a sole deroghe

Camusso, politiche di nuova occupazione per i giovani

La proposta del governo sulle pensioni "è largamente insufficiente e molto distante dagli impegni che il governo aveva già preso, e non interviene nel ridefinire una prospettiva, ma agisce con alcune deroghe per una parte dei lavoratori". Lo ha detto oggi il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, a margine di un convegno alla Friedrich-Ebert Stiftung a Berlino.

Nel foggiano, lavoratore morto abbandonato in strada

Flai e Cgil, grave violazione della dignità umana

Il titolare di un'azienda agricola tra Ascoli Satriano e Orta Nova, nel Foggiano, è stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri in relazione alla morte, avvenuta alcuni giorni fa, di un lavoratore romeno di 47 anni che sarebbe stato travolto da un trattore mentre lavorava nella stessa zona di campagna e il cui corpo è stato trovato abbandonato sul ciglio di una strada. Il medico legale, secondo quanto riferito dagli investigatori, avrebbe accertato che le ferite riportate dal bracciante non potevano essere compatibili con un incidente stradale. Sull'episodio sono in corso accertamenti anche da parte dello Spesal della Asl di Foggia.

Pensioni. Cgil, giudizio finale domani

Camusso, i segnali non ci spingono a essere ottimisti

“Il giudizio finale lo formuleremo dopo l’incontro di domani (ndr. martedì 21 novembre), ma i segnali che arrivano non ci spingono a essere ottimisti”. Così il segretario generale della Cgil Susanna Camusso in un’intervista rilasciata a RadioArticolo1, precisando che “intanto la mobilitazione va avanti, continuiamo con le assemblee nei luoghi di lavoro. Parleremo inoltre con tutti i gruppi parlamentari, a partire da quelli che sostengono il governo, cui chiediamo coerenza con gli impegni assunti. E decideremo con quali modalità tornare nelle piazze”.
RSS
12345678910Ultimo