rss

 

L. Bilancio: Cgil, nel segno dell'austerità

Camusso e Fracassi, non è quella che serve al Paese

Per la Cgil, la legge di Bilancio “non è quella che serve al Paese. Il sentiero stretto scelto dal Governo è sempre nel solco dell’austerità, con nuovi tagli strutturali alla spesa, privatizzazioni e condono delle cartelle esattoriali, e della svalutazione competitiva, poiché si programmano una riduzione dei salari e un alto tasso di disoccupazione, anche al 2020”.

Crisi: FDV Cgil, in Italia Pil -7% rispetto al 2007

Fammoni, calo più forte della media europea

Il secondo rapporto della Fondazione Di Vittorio (Ottobre 2017) su “Lavoro e capitale negli anni della crisi” evidenzia, nel contesto europeo, da una parte l’Italia che ha perso di più e recupera meno (-7% il Pil nel 2016 rispetto al 2007), dall’altra Francia e Germania che, anche in virtù del buon andamento della domanda interna, sono tornate a crescere già dopo la caduta del 2009 e presentano nel 2016 un valore del Pil che supera, rispettivamente, del 5.2% e del 9.4% il valore del 2007. 

Brexit: Cgil a Barnier

Garantire diritti sociali, sindacali e del lavoro

“Garantire i diritti sociali, sindacali e del lavoro, a partire da quello alla mobilità, per il futuro dei 4,5 milioni di europei, tra cui circa 500 mila italiani, che vivono e lavorano in Gran Bretagna”. È la richiesta che la Cgil ha rivolto questa mattina a Michel Barnier, capo negoziatore dell'UE per la Brexit, nel corso di un incontro presso la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea a cui hanno partecipato la segretaria confederale Gianna Fracassi e il coordinatore dell'area delle politiche europee e internazionali Fausto Durante.

RSS
12