rss

 

Migrazione. "Contro i muri", in piazza a Milano
/ Categorie: Migrazioni, Home, IncaMondo

Migrazione. "Contro i muri", in piazza a Milano

Massafra (Cgil): necessario riformare il Testo Unico

Domani Milano sarà attraversata da una mobilitazione festosa e popolare. Alle 14.30 da porta Venezia partirà “Insieme senza muri”, una manifestazione- corteo a sostegno dell'accoglienza dei migranti. Una mobilitazione carica di speranza con l'obiettivo di affermare la fiducia in una società plurale, dove i muri, fisici e metaforici, non possano essere più utilizzati come strumento di divisione e di alimentazione della paura. 

La Cgil, sia a livello nazionale che attraverso le sue le strutture territoriali (dalle Camere del lavoro al regionale della Lombardia) ha fin dall’inizio espresso il proprio sostegno alla manifestazione del 20 maggio. Unitariamente con Cisl e Uil, la confederazione di Corso d’Italia ha ricordato che le organizzazioni sindacali sono concretamente impegnate da anni, con le proprie politiche ed azioni di tutela dei diritti di tutti i lavoratori e di tutti i cittadini, a prescindere dalla loro provenienza, dalla religione professata, dal genere, o dal colore della pelle, “nel promuovere il rispetto delle differenze e per la costruzione di una società che ponga al centro l’integrazione e la convivenza delle persone, rifiutando qualsiasi intolleranza o discriminazione”.

Giuseppe Massafra: “Condividiamo la necessità di una riforma del Testo Unico sull’immigrazione - ha spiegato Giuseppe Massafra, segretario confederale della Cgil - e, con essa, di istituti normativi obsoleti come l’attuale legge sulla cittadinanza, la cui revisione è ormai urgente e improrogabile. Altrettanto stringenti sono i temi inerenti l’accoglienza e l’inclusione, che vanno garantite in maniera dignitosa e diffusa”, contrastando in modo netto ed efficace le speculazioni affaristiche al pari delle infiltrazioni della criminalità organizzata. La Cgil ribadisce anche la sua contrarietà alle leggi Minniti-Orlando in materia immigrazione e sicurezza, approvate recentemente dal Parlamento.


Articolo Precedente Carta Universale dei diritti
Articolo Successivo Fondo vittime amianto
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x