rss

 

Lavoro: Ilo teme rialzo disoccupazione nel 2017
/ Categorie: Previdenza, Home, IncaMondo

Lavoro: Ilo teme rialzo disoccupazione nel 2017

Ryder, per il futuro la sfida è creare posti di lavoro

Nel 2017, il numero di disoccupati nel mondo dovrebbe crescere e superare i 201 milioni, con un aumento supplementare nel 2018 di 2,7 milioni. A dirlo l'Ilo che ha presentato a Ginevra il rapporto "Impiego e questioni sociali nel mondo-Tendenze 2017. L'Organizzazione internazionale del lavoro (Ilo) ja sottolineato che il tasso mondiale di disoccupazione dovrebbe passare dal 5,7% dell'anno scorso al 5,8% nel 2017, pari a un aumento di 3,4 milioni di persone disoccupate.

Nel 2016, la crescita del Pil globale ha registrato il minimo in sei anni (3,1 %) e guardando al futuro dovrebbe salire solo modestamente nel 2017 (3,4 %) e nel 2018 (3,6 %). "Ci troviamo ad affrontare una doppia sfida - afferma il direttore generale dell'Ilo Guy Ryder: riparare i danni causati dalla crisi economica e sociale mondiale e creare posti di lavoro di qualità per le decine di milioni di persone che giungono ogni anno sul mercato del lavoro". 

Gli autori del rapporto sottolineano che il problema della disoccupazione è particolarmente acuto in America Latina, nei Caraibi e in Africa subsahariana, mentre dovrebbe diminuire nel 2017 nei Paesi sviluppati. Tuttavia, avverte lo studio - si manifestano segni di disoccupazione strutturale in Europa e in America del Nord. Il livello di disoccupazione di lunga durata resta alto e nel caso dell'Europa continua ad aumentare malgrado il calo del tasso di disoccupazione. Per l'Ilo servono sforzi coordinati per adottare misure di stimolo fiscale e aumentare gli investimenti pubblici in funzione del margine di manovra dei Paesi. L'impatto sull'economia mondiale potrebbe ridurre la disoccupazione mondiale nel 2018 di quasi 2 milioni rispetto alle previsioni.
Articolo Precedente Referendum: due sì contro soprusi e vessazioni
Articolo Successivo Lavoro e salute: rischi nel settore della plastica
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x