rss

 

Jobs act all’esame Corte Giustizia Ue e Corte Costituzionale
/ Categorie: Home, IncaMondo

Jobs act all’esame Corte Giustizia Ue e Corte Costituzionale

Consulta giuridica Cgil, il 13 marzo convegno a Roma

La Consulta Giuridica della Cgil, in collaborazione con le riviste "Questione Giustizia" e "Rivista giuridica del lavoro", organizza un'iniziativa dedicata al tema "Il Jobs act all'esame della Corte di Giustizia Ue, della Corte Costituzionale e del comitato europeo dei diritti sociali". Appuntamento il 13 marzo, presso la sede della Cgil, Corso d’Italia 25, Sala G. Di Vittorio, ore 10. 

Il programma dei lavoro prevede il saluto di Umberto Carabelli, Direttore Rivista Giuridica del Lavoro, cui seguirà l'introduzione di Lorenzo Fassina, Responsabile Ufficio giuridico e vertenze Cgil. 

A seguire le relazioni di:
Giovanni Orlandini, Professore Università di Siena, su "La decisione sul reclamo collettivo CGIL"; 
Carla Ponterio Consigliere Corte di Cassazione su "I temi evocati dai giudici rimettenti";
Stefano Giubboni, Professore c/o Università di Perugia su "Le questioni ancora aperte"; 
Vittorio Angiolini, Professore Università di Milano su "Il doppio rinvio alla Corte di Giustizia UE e alla Corte costituzionale". 

Sono previsti, inoltre, interventi programmati di Amos Andreoni Avv. in Roma, Cristina Alessi, Prof.ssa Università di Brescia, Alessandro Bellavista, Prof. Università di Palermo, Giuseppe Bronzini, Consigliere Corte di Cassazione; Carlo de Marchis Avv. in Roma, Enzo Martino Avv. in Torino, Gualtiero Michelini, Consigliere Corte d’Appello Roma; Ilario Nasso, Giudice del lavoro, Tribunale di Vibo Valentia. 

Presiede e coordina il dibattito Rita Sanlorenzo, Vicedirettrice Questione Giustizia. Concluderà l'iniziativa Tania Scacchetti, segretaria confederale Cgil. 

Articolo Precedente Pfas: malattie professionali alla Miteni di Vicenza
Articolo Successivo Pensionamento per lavori faticosi e pesanti
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x