rss

 

Assegni familiari e maggiorazioni pensione
/ Categorie: Previdenza, Home, IncaMondo

Assegni familiari e maggiorazioni pensione

Importi rivalutati secondo l'indice di inflazione

L'Inps ha diffuso online gli importi e i limiti di reddito rivalutati degli assegni familiari e le maggiorazioni pensione 2020 per lavoratori agricoli e autonomi. Queste variazioni non comportano tuttavia effetti per coltivatori diretti, coloni, mezzadri e piccoli coltivatori diretti, così come per i pensionati delle Gestioni speciali riservate ai lavoratori autonomi, che restano: 8,18 euro mensili per coltivatori diretti, coloni, mezzadri per i figli ed equiparati; 10,21 euro mensili per pensionati di gestioni speciali di lavoratori autonomi e piccoli coltivatori diretti, per coniuge, figli ed equiparati; 1,21 euro mensili per piccoli coltivatori diretti per i genitori ed equiparati.

Nelle tabelle contenute nella Circolare INPS n.3/2020, l'Inps indica i limiti da applicare a decorrere dal 1° gennaio 2020 nei confronti dei soggetti esclusi dalla normativa relativa all’assegno per il nucleo familiare.

Le procedure di calcolo pensioni sono state aggiornate in base ai nuovi limiti di reddito. In base alle norme sulla perequazione automatica delle pensioni, il trattamento minimo è fissato dal primo gennaio 2020 e per l’intero anno nell’importo mensile di 557,99 euro.

I limiti di reddito mensili da considerare ai fini del riconoscimento del diritto agli assegni familiari risultano:

  • 725,39 euro per coniuge, genitore, ciascun figlio o equiparato;
  • 1269,43 euro per due genitori ed equiparati.
I nuovi limiti di reddito valgono anche per gli assegni ottenuti per fratelli, sorelle e nipoti (indice unitario di mantenimento).
Articolo Precedente Reddito e pensione di cittadinanza, bonus bebé
Articolo Successivo Economia: le rivendicazioni dei sindacati
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x