rss

 

Previdenza dipendenti pubblici Cassa insegnanti (CPI)
/ Categorie: Previdenza, Home, IncaMondo

Previdenza dipendenti pubblici Cassa insegnanti (CPI)

Occhio alla prescrizione dei contributi

L’articolo 19 del decreto-legge n. 4/2019 dispone che le amministrazioni pubbliche potranno regolarizzare la contribuzione, dovuta alle casse pensionistiche della Gestione pubblica (compresa la CPI) per i periodi retributivi fino al 31 dicembre 2014, entro il termine del 31 dicembre 2021.

Di conseguenza, i versamenti contributivi successivi al 31.12.2014 andranno in prescrizione a partire dal 2020: più nel dettaglio, quelli relativi al gennaio 2015 scadranno dal 16 febbraio 2020 (data di scadenza del termine per effettuare il versamento) e a scorrere, quelli relativi al dicembre 2015 andranno in prescrizione dal 16 gennaio 2021.

Con l'occasione, l'Inca, insieme a Cgil, Fp e Flc, ricorda, inoltre, che per gli iscritti alla CPI, dipendenti da datori di lavoro diversi dalle pubbliche amministrazioni, trova applicazione il termine di decorrenza della prescrizione, prorogato al primo gennaio 2020. Pertanto, i periodi contributivi omessi, antecedenti al 31 dicembre 2014, si prescriveranno dal primo gennaio 2020, mentre per quelli dal primo gennaio 2015 l’adempimento potrà essere effettuato con le cadenze temporali quinquennali conseguenti.


Articolo Precedente Infortuni sul lavoro
Articolo Successivo Manovra: al via la settimana di mobilitazione
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x