rss

 

Disabili: Istat, il 5,2% della popolazione con gravi limitazioni

Disabili: Istat, il 5,2% della popolazione con gravi limitazioni

Gli over 75 i più colpiti: quasi 1 mln e mezzo

In Italia le persone che, a causa di problemi di salute, soffrono di gravi limitazioni che impediscono loro di svolgere attività abituali sono il 5,2% della popolazione. Gli anziani sono i più colpiti: quasi 1 milione e mezzo di ultra settantacinquenni si trovano in condizione di disabilità e 990.000 di essi sono donne. Il 26,9% di queste vive sola, il 26,2% con il coniuge, il 17,3% con il coniuge e i figli, il 7,4% con i figli e senza coniuge, circa il 10% con uno o entrambi i genitori, il restante 12% circa vive in altre tipologie di nucleo familiare. E' quanto delinea il Rapporto Istat 'Conoscere il mondo della disabilità', presentato oggi a Roma, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità.

Il volume documenta gli ambiti più importanti nei quali esse si manifestano e si generano: la salute, l'istruzione, il lavoro, le condizioni economiche, la partecipazione alla vita sociale e culturale. Inoltre, viene affrontato il ruolo che svolge il sistema di welfare, per contenere il rischio che un deficit di salute si trasformi in esclusione sociale, e la funzione svolta dalle famiglie che costituiscono l'altro importante pilastro su cui si fonda l'assistenza alle persone con disabilità del nostro Paese. Il lavoro è nato da una iniziativa congiunta dell'Istat e il Comitato Italiano Paralimpico, al quale ha contribuito l'Inail.
Articolo Precedente Disabili. Cgil, garantire lavoro, diritti e dignità
Articolo Successivo Assegno ordinario di invalidità e NASpI
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x