rss

 

Welfare negato a immigrati regolari
/ Categorie: Migrazioni, Home, IncaMondo

Welfare negato a immigrati regolari

Bonus bebé e assegno di maternità al vaglio della Consulta

Con due ordinanze interlocutorie, la Corte di Cassazione sottopone alla Consulta la norma che impedisce ai cittadini stranieri, sprovvisti di Carta per lungosoggiornanti, di ottenere l’assegno di maternità e il bonus bebé, sollevando dubbi di costituzionalità.

La vicenda è già stata ampiamente esaminata da diversi tribunali territoriali, che sempre più spesso si sono pronunciati contro l’atteggiamento dell’Inps, il quale limita il riconoscimento dei benefici di welfare ai soli titolari dei permessi per lungo soggiornanti. Con queste due ordinanze (n. 16163 e n. 16164 del 17 giugno) la questione viene sottoposta al vaglio della Corte Costituzionale, che dovrà pronunciarsi in modo definitivo.

In particolare, la Cassazione sottolinea la necessità di verificare la compatibilità della norma, che subordina il riconoscimento dei benefici al possesso della Carta, con la direttiva UE 2011/98, laddove impone “la parità di trattamento in favore dei lavoratori dei paesi terzi”. Spiega l’Alta Corte: …”va rilevato che l’indennità (di maternità ndr) in esame costituisce prestazione assistenziale erogata dall’Inps, una tantum in mancanza di altre prestazioni collegate alla maternità e in favore di situazioni familiari meno agiate”.  

In ragione di ciò la limitazione dei benefici economici ai soli titolari di Carta per lungo soggiornanti “suscita il dubbio di legittimità costituzionale per violazione dell’art. 3 della Costituzione, sotto il profilo della irragionevolezza e della disparità di trattamento, dell’articolo 31 Cost. e dell’articolo 117, primo comma della Costituzione, quest’ultimo in relazione agli artt. 20, 21, 24, 31 e 34 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea”.      


Articolo Precedente Cgil, Cisl e Uil, prosegue la mobilitazione.
Articolo Successivo Anziani: Spi Cgil, in Veneto 210mila over 80enni sono soli
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x