rss

 

Infortuni e malattie professionali

Infortuni e malattie professionali

Inail aggiorna tabella danno Biologico per idennizzi

Dal 1° gennaio 2019 sale l’importo dell’indennizzo per danno biologico per le menomazioni comprese tra il 6 e il 15%. A stabilirlo la delibera del presidente Inail n. 2/2019 che ha approvato una nuova e unica «tabella indennizzo danno biologico in capitale», senza distinzione di genere, in attuazione della riforma dalla legge di bilancio del 2019 (legge n. 145/2018). 

La revisione degli importi, cosi come da delibera Inail, riguarda solo gli indennizzi in capitale, corrispondenti ad una menomazione compresa tra il 6 e il 15%, ed è applicabile per gli infortuni avvenuti dopo il 1° gennaio 2019. Per gli eventi accaduti sino al 31 dicembre 2018, invece, la prestazione è erogata secondo le “vecchie” Tabelle indennizzo danno biologico in capitale, di cui al D.M. 12/07/2000: vale a dire, in un’unica soluzione e in funzione di età, sesso e grado di menomazione, accertato sulla base della “Tabella delle menomazioni” prevista dal d.lgs. 38/2000.

Le nuove disposizioni, invece, prevedono che la prestazione sia calcolata in base a un'unica «Tabella indennizzo danno biologico in capitale», superando la distinzione di genere (maschi – femmine) finora utilizzata. Inoltre è previsto un aumento sostanziale dell’importo degli indennizzi, pari a circa il 40%. I nuovi importi sono comprensivi delle due rivalutazioni straordinarie intervenute rispettivamente nel 2008 (8,68%) e nel 2014 (7,57%), e proporzionati alla speranza di vita insita nei nuovi coefficienti di capitalizzazione.

Alla delibera del Presidente dell’Inail, inviata al Ministero del lavoro e delle politiche sociali per l'emanazione del relativo decreto, seguiranno le consuete istruzioni operative dell’Inail.
Articolo Precedente Al via il Forum PA 2019
Articolo Successivo Lavoro. Fondo vittime gravi infortuni
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x