rss

 

Operai morti a Pieve Emanuele

Operai morti a Pieve Emanuele

Filt e Fillea Cgil: Applicare i controlli per garantire sicurezza

“Profondo cordoglio e vicinanza alle famiglie, a cui va il nostro primo pensiero, dei due operai, vittime dell’ennesimo incidente sul lavoro”. Lo hanno espresso unitariamente Filt e Fillea Cgil nazionale, a seguito di quanto avvenuto ieri nella località di Pieve Emanuele, dove hanno perso la vita due operai di una ditta appaltatrice per conto di Rfi, al lavoro per la realizzazione di una recinzione.

“In attesa di conoscere le dinamiche alla base dell’incidente, quando saranno accertate dalle autorità giudiziarie, - affermano Filt e Fillea - non possiamo non ribadire che la sicurezza deve sempre essere una priorità assoluta nella gestione quotidiana delle attività, anche e soprattutto nelle sedi ferroviarie, luoghi sempre ad alto rischio che lo diventano ancora di più in presenza di cantieri".

"Per cercare di evitare il ripetersi di queste tragedie serve applicare severamente i controlli per il rispetto delle regole sulla sicurezza, senza mai abbassare il livello di attenzione. In questo scenario drammatico - sottolineano Filt e Fillea - non aiuta il taglio delle tariffe Inail, destinate alla prevenzione degli infortuni, alla formazione e alla sicurezza sul lavoro”.

Articolo Precedente Previdenza
Articolo Successivo Dieci anni fa il terremoto de l’Aquila
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x