rss

 

Pesca. Inail, sgravi anche nel 2018
/ Categorie: Previdenza, Home, IncaMondo

Pesca. Inail, sgravi anche nel 2018

Flai, Fai e Uila pesca: una buona notizia per il settore

Gli sgravi contributivi per tutte le imprese che esercitano la pesca costiera e nelle acque interne e lagunari continueranno a essere applicati, senza soluzione di continuità con gli anni precedenti, anche nel 2018. E' quanto precisa l’Inail nella circolare n. 11, pubblicata oggi sul sito istituzionale.

Decisione che annulla la precedente annunciata sospensione del beneficio da parte del Ministero del lavoro, il quale però a seguito di “approfondimenti” condotti dal ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e dallo stesso ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha concluso che “non vi sono elementi che impediscono la fruizione del beneficio”. 

“Una buona notizia per il sistema pesca italiano – commentano in una nota Fai, Flai e UilaPesca -, che può tornare a contare su un regime fiscale e contributivo agevolato a sostegno di tante realtà e tanti lavoratori stretti da anni nella morsa di una crisi strutturale”. 
Nell’esprimere soddisfazione, i sindacati di categoria sottolineano come questa decisione sia frutto anche di un costante lavoro unitario di relazioni e di pressione da parte del sindacato di categoria”.

“Una soluzione indispensabile – affermano ancora – di cui ringraziamo i ministeri del Lavoro e delle Politiche agricole, senza cui il comparto sarebbe stato sottoposto a una pressione insostenibile, con effetti rovinosi sotto il profilo occupazionale. Il pericolo è scongiurato, e non possiamo che esserne contenti: ora però bisogna andare oltre, dando risposte stabili e durevoli a un settore che soffre da troppi anni l’assenza di solide leve istituzionali a sostegno di chi perde il posto di lavoro e di adeguate politiche attive. 
“Pensiamo al bisogno di dare piena attuazione al Testo unico su salute e sicurezza – concludono -, alla necessità di definire ammortizzatori sociali universali e strutturali, all’esigenza di riconoscere lo status usurante per il lavoro degli addetti imbarcati ed il riconoscimento delle malattie professionali”.

“Su questi temi, Fai Flai e UilaPesca non abbassano la guardia, rilanciando la sfida di un Patto per la Pesca che coinvolga anche le parti datoriali e chiedendo precise assunzioni di responsabilità alle Istituzioni nazionali e al mondo della politica”.

Articolo Precedente Amianto. Benefici previdenziali per ex esposti
Articolo Successivo Accordo raggiunto per Alcoa
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x