rss

 

Malattia. Polo unico per le visite fiscali

Malattia. Polo unico per le visite fiscali

Esame medico legale per assenze dal lavoro

Nell’ambito delle attività del Polo unico di Inps per il controllo delle assenze dal lavoro per malattia, il medico ha l’obbligo di effettuare sempre la convocazione a visita ambulatoriale sia quando è richiesta dal datore di lavoro pubblico sia se disposta d’ufficio dall’Inps. A comunicarlo è lo stesso Istituto previdenziale con il messaggio n. 4282 del 31 ottobre, nel quale precisa che ciò serve a  completare adeguatamente il processo di verifica delle assenze per malattia del dipendente pubblico, la cui competenza esclusiva è passata all’Inps.

Nel fare riferimento a due precedenti messaggi (Hermes n. 3265 del 09 agosto 2017 e n. 3384 del 31 agosto 2017), l’Istituto fornisce ulteriori indicazioni operative e chiarimenti sulle attività da svolgere, in sede di visita medica ambulatoriale, conseguenti ad assenza del lavoratore pubblico al domicilio di reperibilità.

In particolare, richiamando il messaggio Hermes n. 3265/2017, laddove si afferma che “non compete all’Istituto istruire, esaminare e valutare la giustificabilità di assenza a domicilio” del dipendente pubblico, l’Inps avverte che il relativo procedimento è deciso esclusivamente dal datore di lavoro, a seguito di una istruttoria di cui però può far parte anche la valutazione tecnica degli Uffici medico legali dell’Inps sull’esame delle giustificazioni eventualmente addotte dal lavoratore.

Pertanto, con il successivo messaggio Hermes n. 3384/2017, l’Inps ha specificato che:

a)  qualora le valutazioni sull’assenza al domicilio del dipendente pubblico richiedano competenze di tipo amministrativo, queste sono esclusivamente in capo all’amministrazione pubblica di appartenenza;

b)  qualora invece, le valutazioni richiedano competenze di carattere sanitario,   è previsto l’esame delle giustificazioni da parte dell’Ufficio medico legale Inps territorialmente competente.

In merito alle modalità di comunicazione di tali informazioni al dipendente e al datore di lavoro pubblico, in attesa del rilascio degli aggiornamenti procedurali che consentiranno di comunicare tali informazioni al datore di lavoro del Polo Unico in via automatizzata attraverso il Portale delle aziende, l’informazione perverrà al datore di lavoro per il tramite del lavoratore.

Sarà cura degli Uffici Inps preposti trattenere un originale dei pareri di giustificabilità rilasciati. Qualora il lavoratore non si presenti alla visita ambulatoriale, ma provveda a trasmettere i giustificativi a mezzo posta, non si procederà all’esame degli stessi salvo esplicita richiesta del datore di lavoro pubblico. L’Inps registrerà, invece, l’assenza del lavoratore alla visita ambulatoriale.  

 


Articolo Precedente L. Bilancio. 17 novembre protesta degli studenti
Articolo Successivo Lavoro e Legge 104/92
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x