rss

 

Amianto. Convegno Cgil, Cisl e Uil a Milano

Amianto. Convegno Cgil, Cisl e Uil a Milano

Appuntamento il 12 ottobre

Per giovedì 12 ottobre (dalle 9 alle 14 presso il Centro Congressi FAST -  Piazzale R. Morandi 2, 20121 Milano, MM1 Palestro o MM3 Turati), Cgil, Cisl, Uil della Lombardia hanno organizzato un convegno per fare il punto sulla situazione amianto in Lombardia, un problema ancora drammaticamente presente nella nostra regione, con gravi conseguenze sulla salute delle persone nei luoghi di lavoro e di vita. Si tratta di un'occasione per ribadire l'urgenza di un intervento pubblico, a partire dalle istituzioni regionali, e per illustrare i dati aggiornati sul problema dell'amianto in Lombardia.

Alcuni interventi al convegno saranno affidati ad esperti della materia, con il duplice scopo di dare oltre che elementi di riflessione sindacale, anche contenuti aggiornati di natura tecnico-scientifica attraverso i quali formulare proposte concrete suffragate da ipotesi qualificate nel campo della ricerca scientifica e della prevenzione. Ai lavori interverrà l'assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera. 

Gli obiettivi di Cgil, Cisl e Uil Lombardia: 

1) Rilanciare un tema a forte rischio ambientale con dirette implicazioni sulla salute pubblica, oltre che ancora di impatto sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro per molti lavoratori (manutentori, bonificatori, docenti, educatori, dipendenti P.A.); 

2) Sollecitare e stimolare l’amministrazione regionale e le diverse rappresentanze politiche in Consiglio a prendere posizione in materia, per ipotizzare/approvare un programma pluriennale di intervento, misure efficaci in grado di incentivare le bonifiche su larga scala e il completamento della mappatura sul territorio regionale;

3) Prendere in esame la normativa regionale esistente per valutarne l’adeguatezza al fine di un suo riordino all’interno di un Testo Unico, anche in ordine all’evoluzione della normativa nazionale dopo l’ultima Conferenza nazionale (nov. 2012);

4) Formulare iniziative e proposte ai soggetti pubblici per avviare in tempi brevi un percorso condiviso con tutti gli attori coinvolti per affrontare efficacemente il problema. 

Articolo Precedente Stress da lavoro per 10 mln italiani
Articolo Successivo Vertenza Ilva. Sindacati contro i 4mila esuberi
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x