rss

  
    

News

  • ''A 23 anni dalla sua messa al bando, l'amianto causa 4 mila morti ogni anno in Italia. Enormi sono i ritardi per il censimento, la mappatura e gli interventi delle bonifiche con 32 milioni le tonnellate ancora presenti sul territorio''. In occasione della Giornata mondiale delle vittime dell'amianto (che si celebra il 28 aprile per ricordare le tante persone che hanno perso la vita a causa della ''fibra killer''), Legambiente rilancia la questione con un rapporto ad hoc e chiede con ''urgenza un impegno concreto nazionale e locale per
    fermare questa drammatica emergenza''...

  • Diffondere e incrementare la cultura della prevenzione e del lavoro dignitoso nel mondo. Questo l'obiettivo della Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro, promossa dall'Organizzazione internazionale del lavoro (Ilo), che, come ogni anno, si celebra il 28 aprile.

  • Il diritto al lavoro è la priorità delle priorità se vogliamo rispettare l'impronta personalistica della Costituzione e cioè il riconoscimento dei diritti della persona come valore che preesiste e sostiene l'ordinamento stesso". È quanto ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a Milano in occasione delle celebrazioni del 25 aprile.

  • Sabato 25 aprile a Milano, con partenza da Corso Venezia alle ore 14.30, è il giorno della manifestazione nazionale nella ricorrenza del 70° della Liberazione. A partire dalle 15,30, dal palco di piazza Duomo, interverranno Lella Costa, attrice, con una introduzione e letture; Giuliano Pisapia, sindaco di Milano, Capitale della Resistenza; Susanna Camusso, Segretario Generale della CGIL; Irene Barichello, insegnante. Concluderà la manifestazione: Carlo Smuraglia, Presidente Nazionale dell'ANPI.

  • Le morti, la chiusura delle frontiere, i respingimenti in mare, non fermano la circolazione delle persone che fuggono la guerra, il terrorismo, la povertà e la fame. L'Europa deve uscire da una logica che riguarda solo l'ordine pubblico e l'esternalizzazione delle sue frontiere. Deve, piuttosto, agire sulle cause che costringono migliaia di persone a rischiare la propria vita e quella dei loro cari per un mondo migliore lontano da guerre e insicurezze.

  • L'Inca presenta una guida completa. Ecco perché investire nel risparmio integrativo. Critiche al governo per gli interventi fiscali sui rendimenti. Piccinini (Inca): i patronati si occuperanno anche dei fondi. Lamonica (Cgil): cambiare la riforma Fornero. di Paolo Andruccioli da www.rassegna.it 

  • Dopo oltre venti anni dal varo della prima  legge completa sulla previdenza complementare, risalente al 1993, che regola la costituzione e il funzionamento dei Fondi integrativi, lo sviluppo del settore lascia ancora molto a desiderare. L’Inca Cgil, oggi,  il 23 aprile p.v. alle ore 10.00 presso il Centro Congressi Frentani, sala Latini – Via dei Frentani 4, presenterà un’iniziativa su: “La previdenza complementare: a più di 20 anni dall’avvio quali prospettive per il suo futuro?”.