rss

   
   

News

  • "Continuano le traversie di più di 200 mila lavoratori stagionali del Turismo, che per effetto della Naspi da quest’anno riceveranno una indennità di disoccupazione dimezzata rispetto al passato. Lo affermano in una nota congiunta Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs che chiedono risposte dal governo e un incontro alle Commissioni Lavoro di Camera e Senato.
  • Il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ha presentato oggi a Bruxelles, al Parlamento Europeo, la “Carta dei diritti universali del lavoro - Nuovo Statuto di tutte le lavoratrici e di tutti i lavoratori”.
  • Dopo la sentenza del Consiglio di Stato, il governo ha escluso dall'Isee le prestazioni previdenziali e indennitarie percepite dalle persone disabili. La modifica per il calcolo dell'Isee, come conseguenza dei ricorsi delle famiglie, accolti dalla magistratura, è stata adottata dall'ultima riunione del Consiglio dei ministri e inserita con un emendamento nel Dl scuola, all'esame del Senato.
  • Più del 70% dei giovani è preoccupato per salute, pensioni e lavoro. Con redditi inferiori a 10.000 euro l'anno, è elevata la percentuale che prevede di andare in pensione dopo i 70 anni (38%), e senza un adeguato livello di benessere. E' quanto emerge dall'indagine realizzata dall'istituto di ricerca Eures per l'associazione dei consumatori Adoc, sviluppata all'interno del programma di ricerca "Gli scenari del welfare" promosso dal Forum Ania-Consumatori.
  • L'Inail continuerà a ricevere i certificati medici via Pec. Medici, ospedali e strutture sanitarie che non sono ancora iscritte al sito web (per la profilazione), infatti, potranno inviare i certificati per infortunio e malattia professionale tramite Posta elettronica certificata (Pec) anche oltre il termine del 30 aprile, fissato dall'Istituto nella circolare n. 10/2016.
  • L'Inps con messaggio n. 1763 del 20.4.2016 evidenzia come, nelle convenzioni stipulate con gli enti pagatori per il pagamento delle pensioni, è stabilito  che il pagamento delle rate di nuova liquidazione possa avvenire nei giorni 1, 7 e 20, o giorno bancabile immediatamente successivo qualora tali giorni risultino festivi o non bancabili.
  • Con la circolare n. 69, l'Inps fornisce le istruzioni per quanto riguarda l'indennità di maternità per i giorni ulteriori rispetto ai 5 mesi riconosciuti, nei casi di parto molto prematuro (quelli che avvengono prima dei due mesi antecedenti alla data presunta del parto e, quindi, prima dell'inizio del congedo ordinario. Le istruzioni riguardano sia il conguaglio delle indennità anticipate dai datori di lavoro sia i casi residuali di pagamento diretto.