rss

   
   

News

  • L'inasprimento delle regole del nostro sistema previdenziale, in particolare di quelle introdotte con la legge di riforma Monti/Fornero, sta creando una serie di ripercussioni inaccettabili sulla vita delle persone che, come Patronato Inca insieme alla Cgil, chiediamo con insistenza e convinzione dì cambiare. L'aspettativa o speranza di vita, applicata a tutto e a tutti indistintamente rappresenta una delle maggiori aberrazioni e iniquità. E' quanto scrive in un articolo, pubblicato sul n. 5 della newsletter "Esperienze",  Fulvia Colombini, della presidenza Inca.  
  • L’Inps ha iniziato a febbraio a pagare gli assegni di sostegno al reddito relativi al 2015 dei cosiddetti esodati 2010, che erano usciti dal mondo del lavoro (collocati in mobilità o nei fondi di solidarietà di settore), prima del Dl 78/2010 e che poi non sono riusciti ad agganciare la pensione nei tempi previsti dopo l’entrate in vigore del provvedimento.
  • "Le prestazioni sociali tra universalismo e selettività". Di questo si parlerà nel convegno, promosso da Inca, Cgil e Fondazione di Vittorio, che si terrà il 17 febbraio prossimo a Roma, presso la sede confederale del sindacato, in Corso d'Italia, 25, c/o sala Santi, dalle 10 alle 13.30.
  • Aumento del numero delle ispezioni, affinamento dell'attività di intelligence, crescita del tasso di irregolarità, rafforzamento della lotta al caporalato. Sono queste le principali evidenze che emergono dai risultati dell'attività ispettiva 2015 del ministero del Lavoro illustrati dalla Direzione Generale per l'Attività Ispettiva nell'ambito della riunione della Commissione centrale di coordinamento dell'attività di vigilanza, presieduta dal sottosegretario Luigi Bobba.
  • L'inasprimento delle regole del nostro sistema previdenziale, in particolare di quelle introdotte con la legge di riforma Monti/Fornero, sta creando una serie di ripercussioni inaccettabili sulla vita delle persone che, come Patronato Inca insieme alla Cgil, chiediamo con insistenza e convinzione dì cambiare. L'aspettativa o speranza di vita, applicata a tutto e a tutti indistintamente rappresenta una delle maggiori aberrazioni e iniquità. E' quanto scrive in un articolo, pubblicato sul n. 5 della newsletter "Esperienze",  Fulvia Colombini, della presidenza Inca.  
  • I segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo, hanno inviato oggi una lettera al presidente del Consiglio dei ministri, Matteo Renzi, e per conoscenza al ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, per chiedere di aprire subito un confronto sulle pensioni.
  • Al lavoratore straniero che abbia presentato domanda di regolarizzazione, con il pagamento del contributo di 1.000 euro, ma che abbia perso il posto di lavoro prima della stipula del contratto di soggiorno, deve essere concesso un permesso di soggiorno per attesa occupazione, a prescindere dal versamento degli oneri contributivi e previdenziali, che restano a carico del datore di lavoro. E' quanto ha stabilito una sentenza del Consiglio di Stato (n.8118/2014).