rss

  
   

News

  • Nella legge di stabilità 2015 sono contenute alcune norme relative all'ambito della salute che, sinteticamente riassumiamo, ma che richiederanno ulteriori specificazioni sa da parte dell'Ente che del Ministero competente. Si tratta del Fondò vittime amianto, dell'attribuzione all'Inail delle competenze in materia di reinserimento e di integrazione lavorativa delle persone con disabilità, dello stanziamento di un contributo per il pagamento degli indennizzi e degli arretrati dell'indennità integrativa speciale legati alla legge 210/92 (indennizzo da sangue infetto).

  • 70 anni dopo la liberazione di Auschwitz, nel Giorno della Memoria c'è un altro sterminio da ricordare: la pagina dolorosa e poco sconosciuta dell'Aktion T4, il nome del progetto nazista di eliminazione di disabili e malati mentali. 300 mila persone.....

  • Sono circa 260.000 i minori che lavorano in Italia secondo il recente rapporto ''Lavori Ingiusti'' di Save The Children. In diversi casi ciò avviene senza che mamma e papà ostacolino la scelta: quasi un genitore su due (46,6%), infatti, non si opporrebbe completamente alla decisione del proprio figlio under-16 se questi volesse lasciare la scuola per andare a lavorare ...

  • Morale basso, scarsa concentrazione, poca produttività e più giorni di lavoro persi. Sono i sintomi da stress da lavoro, un problema che preoccupa ben l'80% delle aziende europee. Solo un terzo, però, adotta procedure per contrastarlo. A puntare l'attenzione su un problema diffuso è l'Agenzia europea per sicurezza e salute sul lavoro (Eu-Osha), che ha pubblicato on line una guida dedicata alla gestione dello stress lavoro-correlato.

  • Entra nel vivo la campagna di verifica e controllo delle posizioni assicurative dei pubblici dipendenti ai quali l'Inca, attraverso i suoi operatori, assicurerà tutte le informazioni necessari e lo svolgimento degli adempimenti per correggere eventuali errori commessi da parte della Pubblica amministrazione e dell'Inps.

  • Un recente lavoro della ASL 3 di Pistoia nell’indagare  il rischio da movimenti e sforzi ripetitivi degli arti superiori in una azienda di lavorazione carni oltre a fornirci elementi per la tutela di questa specifica attività fornisce riferimenti utili per la tutela dell’intero settore della lavorazione delle carni.

  • Ignorando l’ultimo regolamento europeo, l’Inps di Napoli ha rifiutato la pensione a un figlio minorenne superstite di un lavoratore che aveva periodi di contribuzione sia nel nostro paese che nel Regno Unito, perché non residente in Italia. Solo dopo la segnalazione dell’Inca nazionale, l’Istituto ha rivisto la propria decisione riconoscendo il diritto a pensione.