rss

  
    

News

  • Questi morti non consentono a nessuno di perdere tempo e continuare a pronunciare parole vuote. Sono persone in carne e ossa. E invece sembrano fantasmi. Domani 21 aprile 2015 mobilitazione nazionale in tutta Italia. A Roma appuntamento a partire dalle 14,30 davanti a Montecitorio. Nelle altre città appuntamenti saranno articolati secondo quanto deciso dalle organizzazioni locali.

  • La nota del Ministero lavoro e delle politiche sociali precisa che, a seguito degli opportuni approfondimenti e in accordo con l'Ufficio legislativo, l'esclusione che fino ad ora ha visto coinvolti tali lavoratori risulta essere illegittima. Con la stessa nota sì invitano le direzioni interregionali de lavoro a mettere in atto ogni attività al fine di riconsiderare le domande già presentate.

  • La salute e la sicurezza nel lavoro della pesca sono diritti molto spesso non tutelati, a differenza di quanto accade, ad esempio, nel settore dell’industria, dell’agricoltura, dei servizi. Eppure anche i pescatori si ammalano svolgendo il proprio lavoro: lo dimostrano le malattie professionali più frequentemente riscontrate in provincia di Lecce.

  • "La carenza di lavoro per i giovani diventa un grido di dolore che interpella i pubblici poteri, le organizzazioni intermedie, gli imprenditori privati e la comunità ecclesiale, perché si compia ogni sforzo per porvi rimedio, dando alla soluzione di questo problema la giusta priorità". Così il Papa nel discorso ufficiale a Mattarella.

  • Troppi senza lavoro e salari quasi fermi. A lanciare l'allarme è il direttore generale dell'Organizzazione Mondiale del Lavoro (Ilo), Guy Ryder, nel discorso depositato all'Imfc, il braccio esecutivo del Fmi.

  • "L'amianto non è un problema solo del passato, ma anche del presente e del futuro. E l'Umbria non ne è certo immune: secondo i dati del registro tumori umbro, nell'ultimo decennio 418 persone sono state colpite da mesotelioma nella nostra regione, un tumore considerato in via esclusiva dipendente da esposizione ad amianto". Da questo quadro allarmante, come si legge in una nota, parte la piattaforma regionale di Cgil, Cisl e Uil dell'Umbria ''L'Amianto uccide il diritto di ogni cittadino a vivere in un ambiente sano'', presentata presso la Scuola Edile di Perugia.

     

  • Raccontare ai giovani il mondo del lavoro, il diritto del lavoro, il sindacato. E aprire agli studenti gli spazi delle sedi sindacali. Questo l’obiettivo del progetto presentato oggi dalla Cgil del Friuli Venezia Giulia, scelta come laboratorio di una sperimentazione che potrebbe interessare nei prossimi anni tutto il territorio nazionale.