rss

  
   

News

  • “Combattere la povertà - Lavoro non assistenza”. È il titolo del libro edito da Ediesse che raccogli scritti di Hyman Philip Minsky, l'economista keynesiano scomparso nel 1996, con un saggio introduttivo e cura di Riccardo Bellofiore e Laura Pennacchi. Il libro verrà presentato a Roma martedì 3 febbraio presso la Cgil Nazionale in corso d'Italia 25 alle ore 18 alla presenza del segretario generale della Cgil, Susanna Camusso.
  • "La cartella clinica del paziente Italia è piena zeppa di diagnosi gravi, come la disoccupazione e la sfiducia verso le istituzioni e il futuro". Sono le parole del presidente di Eurispes Gian Maria Fara pronunciate in occasione della presentazione del Rapporto Italia 2015, che traccia un quadro a tinte fosche del nostro paese. 
  • In merito alla riforma di governance dell'Inps, Vera Lamonica, segretaria confederale Cgil ha sottolineato che "I poteri assegnati alle parti sociali devono essere effettivi ed esigibili e non puramente simbolici come oggi. Non deve essere la politica ad appropriarsi di tutte le funzioni  perché gli enti previdenziali gestiscono risorse di lavoratori ed imprese".

  • Era il 27 gennaio del 1945 quando le truppe sovietiche dell'Armata Rossa entrarono nel campo di sterminio nazista di Auschwitz scoprendone gli orrori. Per non dimenticare la CGIL di Roma e del Lazio ha deposto oggi venerdì 30 gennaio due corone: una in Via Tasso e una presso la Stazione Ferroviaria Tiburtina - Binario 1 - .

  • Approvato il regolamento per la disciplina dell'istituto in materia di trasparenza. Il regolamento, firmato del presidente dell'Inail, prevede che la richiesta di accesso a documenti e dati non è sottoposta ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente, non deve essere motivata ed è assolutamente gratuita. 

  • Il tasso di disoccupazione a dicembre scende al 12,9%, in diminuzione di 0,4 punti percentuali in termini congiunturali. Lo rileva l'Istat. Il calo osservato nell'ultimo mese è il primo segnale di contrazione della disoccupazione dopo un periodo di crescita che si è protratto nella seconda metà dell'anno.

  • La Filt Cgil,  esprime grande soddisfazione per l'esito e sottolinea  anche che "oltre al danno subito dalle persone decedute e ammalate, con la condanna si conferma il riconoscimento del ruolo determinante costituito dalla presenza e dal sostegno ai lavoratori e alle loro famiglie da parte della Filt Cgil di Bologna".